NUTRIZIONISTA A BOLOGNA

STRATEGIE ALIMENTARI

Nutrizionista dieta zona Bologna

Durante l’esperienza sportiva nel Basket ho divulgato e applicato il potere che il cibo possiede nell’incrementare le performance sportive attraverso un’ottimale attivazione del sistema ormonale.

Dal 2001 al 2005 sono stato preparatore fisico della nazionale italiana di basket. Già allora ero un fervente sostenitore della dieta della Zona e trasmisi il mio entusiasmo anche all’allenatore della squadra, Carlo Recalcati, che mi chiese di rendere la dieta Zona uno strumento fruibile a tutti.

ZONA BASKET E MEDAGLIA OLIMPICA

 

La nazionale italiana di basket veniva da una serie di prestazioni tutt’altro che positive: alcuni fra i nostri atleti più titolati avevano dato pubblicamente forfait e pochissimi erano i giovani cestisti con reali chances di affacciarsi all’attenzione internazionale con successo. Sulla carta erano veramente poche le possibilità di successo. In tali condizioni quale doveva essere la nostra strategia?
– Cercammo di garantire a tutti gli atleti lo stato di salute ottimale in modo da ridurre al minimo gli infortuni e potenziare il rendimento e la continuità di prestazione.
– Apportammo significativi cambiamenti alle abitudini quotidiane degli allenamenti tecnici e fisici.
– Applicammo la teoria della Zona con la collaborazione dell’Equipe del Dott. Paolo Sorbini e della Also Enervit.
– Verificammo il grado di infiammazione silente (AA/EPA) e concordammo le strategie da utilizzare.

Il bronzo agli europei 2003 ci ripagò degli sforzi fatti: quel risultato, straordinario e inaspettato, significava per noi aggiudicarsi anche l’ultimo posto disponibile alle Olimpiadi di Atene.
Alle Olimpiadi ottenemmo risultati inaspettati; festeggiammo già quando entrammo nelle prime sei squadre al mondo, confermando gli incredibili miglioramenti dell’anno prima; la finale olimpica, poi, fu un traguardo davvero storico: eravamo la squadra italiana con il miglior risultato ad un’Olimpiade (nel 1980 a Mosca la Nazionale aveva vinto l’argento, ma in quelle Olimpiadi avevano partecipato meno della metà delle squadre a causa del boicottaggio americano.)

Fu il miglior risultato della storia della Nazionale italiana di basket.
Ripagò tutti noi del grande impegno e del coraggio nel motivare gli atleti ad utilizzare un metodo fino ad allora sconosciuto.

Atleti e staff avevano dimostrato che si può seguire la Zona in qualunque punto del mondo, con un po’ di senso pratico e organizzazione, rendendo semplici le cose che potevano apparire complesse.

Vittorio Mattioli Nutrizionista

LA DIETA DELLA ZONA

Dagli anni ’80 mi occupo degli adattamenti fisici e psichici che il cibo può indurre. Dalla fine degli anni ’90 ho conosciuto la teoria della Zona del dott. Barry Sears e con essa ho curato la mia asma cronica. Ho conseguito il “Diet Zone Consultant” di Barry Sears e, nel 2002 e ho aperto a Bologna il primo centro italiano Enerzona. Da allora ho partecipato alla divulgazione di questo prezioso strumento in grado di far perdere peso in maniera veloce e duratura, utilizzando il cibo come potentissimo “farmaco” per la cura di malattie acute e croniche.

STRATEGIE ALIMENTARI

Durante l’esperienza sportiva nel Basket ho divulgato e applicato il potere che il cibo possiede nell’incrementare le performances sportive attraverso un’ottimale attivazione del sistema ormonale.

Dal 2001 al 2005 sono stato preparatore fisico della nazionale italiana di basket. Già allora ero un fervente sostenitore della dieta della Zona e trasmisi il mio entusiasmo anche all’allenatore della squadra, Carlo Recalcati, che mi chiese di rendere la Zona uno strumento fruibile a tutti.

COME STRUTTURIAMO GLI INCONTRI

 

Il primo incontro è dedicato all’anamnesi personale, fisica e psicologica: vengono raccolti i dati antropometrici utili alla valutazione della composizione corporea e del calcolo della quantità di cibo ottimale per diminuire il tessuto adiposo, tonificare e/o aumentare la massa muscolare esistente. Nel frattempo, dall’analisi delle abitudini alimentari e fisiche personali si ottengono i parametri di valutazione della funzionalità metabolica, ormonale e immunitaria.

1° parte del corso: i corsi sono realizzati per piccoli gruppi di persone. Hanno lo scopo di  trasmettere indicazioni corrette riguardanti le regole che governano il comportamento metabolico  e, specificamente, la relazione tra cibo e relative attivazioni ormonali. Un’importante sezione di questo primo incontro è dedicata alla parte pratica in cui, utilizzando materiale da noi fornito, vi guidiamo alla realizzazione di un personale piano alimentare che tiene conto dei gusti e delle abitudini personali.

2° parte del corso: a distanza di quattro settimane circa si svolge la seconda parte del corso che sarà dedicata alla valutazione dei risultati ottenuti e all’approfondimento del legame fra comportamento alimentare, ormoni ed emozioni.

Corso DETOX e Paleozona. Nell’eventualità di situazioni patologiche cronicizzate, negli atleti “peak performance” o qualora se ne presenti la necessità, attiveremo un percorso DETOX di 4 settimane  mirato a rigenerare ulteriormente le energie fisiche e mentali, migliorare la concentrazione e il comportamento emotivo.

Dettagli di contatto

Email

vittoriomattioli62@gmail.com

Telefono

+39 335 5333532

Privacy:

La scrivente fornisce, di seguito, le informazioni riguardanti l’utilizzo dei dati personali da Lei rilasciati attraverso la compilazione di questo form, in osservanza alle norme di cui al Regolamento UE 2016/679, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (noto anche come GDPR). I dati concernenti la Sua persona, da Lei spontaneamente forniti tramite la compilazione di moduli informatici, vengono raccolti esclusivamente per consentire il contatto con l’azienda e, eventualmente, eseguire il contratto con Lei concluso. Il conferimento, da parte Sua, dei dati in parola ha natura obbligatoria; il suo eventuale rifiuto non ci permetterà di fornirLe il prodotto/servizio da Lei richiesto (potenzialmente esponendoLa a responsabilità per inadempimento contrattuale) e, comunque, di evadere la Sua richiesta. All’interno della nostra struttura potrà venire a conoscenza dei dati solo il personale incaricato di effettuare operazioni di trattamento dei dati stessi, sempre per le citate finalità. Le ricordiamo inoltre che, facendone apposita richiesta al titolare del trattamento, potrà esercitare tutti i diritti previsti dagli articoli da 15 a 22 del predetto Regolamento UE, che Le consentono, in particolare, la facoltà di chiedere l’accesso ai dati personali e di estrarne copia (art. 15 GDPR), la rettifica (art. 16 GDPR) e la cancellazione degli stessi (art. 17 GDPR), la limitazione del trattamento che La riguardi (art. 18 GDPR), la portabilità dei dati (art. 20 GDPR, ove ne ricorrano i presupposti) e di opporsi al trattamento che La riguardi (artt. 21 e 22 GDPR, per le ipotesi ivi menzionate e, in particolare, al trattamento per finalità di marketing o che si traduca in un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che lo riguardano, ove ne ricorrano i presupposti). Le ricordiamo, altresì, il Suo diritto, qualora il trattamento sia basato sul consenso, di revocare detto consenso in qualsiasi momento, senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca; per fare ciò, può disiscriversi in ogni momento contattando il titolare del trattamento ai recapiti pubblicati sul sito stesso. La informiamo, inoltre, del diritto di proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali, quale autorità di controllo operante in Italia, e di proporre ricorso giurisdizionale, tanto avverso una decisione dell’Autorità Garante, quanto nei confronti del titolare del trattamento stesso e/o di un responsabile del trattamento.

* Ho letto e accetto le condizioni della Privacy